Lions Quest

Lions Quest

Nascita del progetto: Una delle missioni del Lions Clubs International è sempre stata quella di sostenere i cittadini di domani. Per questo, quando nel 1979, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) lanciò un grido di allarme sulla necessità di dare ai minori quelle capacità vitali fondamentali per una sana crescita, il Lions Clubs raccolse l’appello e cercò un supporto qualificato per poter portare un aiuto valido in molti dei paesi in cui era presente (allora erano 178 mentre ora sono 194). Contattò una prestigiosa istituzione pedagogica capace di fornirgli tutto il supporto tecnico per creare una risposta valida. Nacque così il sodalizio con il Quest International, un’organizzazione pedagogica, specializzata in programmi di prevenzione e sostenuta da fondazioni come la Kellogg Foundation e la Reader’s Digest Foundation.

I Lions hanno sostenuto il Quest International sin dal 1984, per un programma che costituisse un valido aiuto per gli insegnanti, che coinvolgesse i genitori e che aiutasse realmente i giovani in tutto il loro percorso di crescita e che potesse essere utilizzato nei 5 continenti, indipendentemente dai fattori culturali, politici e religiosi, ma che, anzi, servisse alla valorizzazione del background culturale di ogni popolo pur nella sua universalità, conscio che un individuo, privato delle sue memorie, perde ogni dignità.

Il Progetto Adolescenza (Skills for Adolescence) è il progetto più importante e più diffuso nel mondo (44 paesi).

Il Progetto Adolescenza è un progetto di prevenzione primaria che trova la sua naturale collocazione nella scuola dove va a ricoprire l’insieme delle educazioni trasversali, divenute ormai parte integrante e fondamentale del curriculum scolastico.

Coinvolge tutte le agenzie educative, fornendo il materiale necessario per aiutare i minori a formarsi un carattere capace di affrontare e costruirsi positivamente una vita, forti dei valori emotivi, affettivi, civili fondamentali per porsi nel mondo come cittadini capaci di evitare tutte le situazioni di rischio cui vanno incontro quotidianamente.

Il nostro Club, grazie a Adele Maggi Covi, con l’aiuto di Paolo Campello da anni ha sposato questa causa e sponsorizza vari corsi rivolti a insegnanti e ai genitori.